Reportage sul Masterclass Seminar 2015

/ / News
Masterclass Seminar 2015

Anche il Masterclass Seminar 2015 è andato in archivio. Un altro stage indimenticabile, sia per i contenuti formativi che per il bel clima che si è instaurato sin dall’inizio tra tutti i partecipanti … ma partiamo dall’inizio.

Hanshi Patrick McCarthy è arrivato in Italia mercoledì 17 giugno e, fin dal primo giorno abbiamo avuto l’opportunità di sfruttare la sua permanenza per momenti di pratica, formazione, condivisione di idee e programmi futuri.
Ogni mattina – alle 6,30 – appuntamento per percorrere dai 10 ai 12 Km, ottima occasione per parlare ininterrottamente della nostra arte, dalla storia alla filosofia, dallo stato del Koryu Uchinadi in Italia e nel mondo agli aggiornamenti sui numerosissimi progetti in cantiere.

Allenamenti mattutini

Nel pomeriggio dei giorni antecedenti lo stage, abbiamo dedicato non meno di tre ore quotidiane alla pratica sia a mani nude che con tanbo (bastone corto) e coltello. Abbiamo appreso, tra le altre cose, l’interessantissimo kata Tsukinaka, derivante dalla tradizione della gru bianca dello Yongchun, con relative applicazioni.

Allenamenti pomeridiani

Naturalmente non sono mancati, a pranzo e a cena, piacevoli momenti conviviali.

Momenti conviviali a tavola

Ma veniamo al Masterclass Seminar di sabato 20 e domenica 21 giugno a cui hanno preso parte più di novanta partecipanti provenienti da diverse regioni italiane, nonché da Svizzera, Slovenia, Francia, Spagna, Inghilterra e Finlandia. Dodici ore effettive di lezione in cui Hanshi McCarthy ha parlato di alcuni aspetti importanti della nostra Arte, con particolare attenzione alla figura di Motobu Choki, uno dei pionieri del toudijutsu, probabilmente quello che ne ha studiato con maggiore profondità l’efficacia in contesti reali. La parte pratica ha spaziato da alcuni degli esercizi di combattimento studiati da Motobu e legati ai principi contenuti nel kata Naihanchi/Naifuanchin (conosciuto in molti stili moderni con il nome Tekki) a pratiche applicative, prevalentemente a terra, caratteristiche del Koryu Uchinadi.

Il seminario

Desidero ringraziare i partecipanti per aver contribuito tutti ad instaurare un gradevolissimo clima che ha reso, quantomeno per il sottoscritto, la pratica particolarmente piacevole.

Un grazie particolare al Maestro Borut Kincl ed al suo allievo Mitja Jukič Grm della Kenpo Arnis Federation Slovena per la dimostrazione pratica dell’applicabilità con armi dei medesimi principi studiati durante il seminario e al Maestro Lucio Maurino per averci donato una splendida e magistrale esecuzione del kata Enpi.

Dimostrazioni

Ringrazio di cuore i miei allievi e collaboratori per l’impegno profuso nel far sì che l’organizzazione di ogni aspetto di questo seminario non lasciasse mai nulla al caso. Avete fatto davvero un ottimo lavoro.

Lo Staff KU Cesena

Congratulazioni a Miguel Piédrola Nadal e Antonio Baeza de la Torre, praticanti KU di Madrid, per la promozione al grado di Yudansha e ad Ante Brännbacka per la promozione a sesto dan e per l’acquisizione – primo in Europa – della qualifica di Kyoshi dopo aver superato tutte le prescritte prove pratiche e teoriche previste dallo specifico corso biennale sotto la guida diretta di Hanshi McCarthy.

Neopromossi

Infine la cosa più importante, vorrei esprimere la mia più profonda gratitudine al mio maestro, Hanshi Patrick McCarthy, quest’anno in splendida forma, non solo per aver condotto un seminario fantastico ma soprattutto per tutto quello che ha fatto e continua a fare per il nostro gruppo e per la fiducia che ripone in noi. Dōmo arigatō gozaimashita Sensei!

Grazie Sensei!

Alla prossima!

Cliccando qui potrete visualizzare alcune foto scattate durante il seminario.

TORNA SU
X